Tutti i siti e i progetti multimediali per vivere hanno bisogno di “filosofare” ma anche di risorse finanziarie.

FASE 1

Proprio per questo, invece di tappezzarlo di pubblicità insignificanti, vogliamo dare un senso all’aspetto commerciale del sito e trasformarlo in una opportunità per le aziende, per le imprenditrici, per gli imprenditori, per lettrici, lettori, “consumatrici” e acquirenti.

Arricchiremo il portale con i prodotti e i brand di tutte quelle aziende che abbiano un tipo di comunicazione e advertising rispettosa dell’universo femminile, o che si dimostrino innovative nella gestione delle risorse umane e della managerialità attenta al bilanciamento di genere e alla meritocrazia, o ancora che propongano prodotti in linea con una visione della donna della nostra contemporaneità.

FASE 2

In una fase successiva, dopo l’avviamento della nostra “associazione” e start- up multimediale, a seguito di un follow-up intermedio del progetto e delle risorse a disposizione, è prevista la valutazione della possibile creazione di un ulteriore portale di e-commerce da sviluppare nel dominio lecontemporanee.com.

Il portale di e-commerce avrà un dominio ad hoc ma anche una vetrina sul portale editoriale lecontemporanee.it che ospiterà settimanalmente una storia di donne che svolgano un particolare lavoro, che rappresentino case-history di successo e che non rinuncino allo stile e alla comodità. Ma ci sarà spazio anche per i classici “consigli per gli acquisti” con menzioni speciali per prodotti originali, di carattere e di ottima fattura.

Pensiamo che entrambi gli spazi immaginati nelle due fasi del progetto abbiano in comune un obiettivo: valorizzare il potere d’acquisto delle donne, imparando ad acquistare cose che ci piacciano, apprezzare aziende e realtà pubbliche e private che facciano qualcosa di concreto per noi, comprare “brand” che ci rispettino.