"A che cosa serve l'Europa?": la parola ai cittadini di oggi (e di domani)

L’evento “A cosa serve l’Europa? Diritti, parità e coesione per diventare grandi insieme”, nella cornice del Campus per la Parità di Genere Obiettivo 5 (organizzato presso Università Sapienza dal Corriere, iO Donna, la 27esima Ora e Le Contemporanee, con il sostegno della Commissione Europea e del Parlamento Europeo in Italia), ha cercato di indagare che cosa significhi, oggi, vivere nell’Unione Europea.

Sullo sfondo di un difficile scenario geopolitico, nonchè in vista delle imminenti elezioni Europee, si profilano settimane impegnative, in cui tenere alti i valori democratici, per meglio far fronte alle enormi sfide che l’Europa ha innanzi per poter “diventare grande”, senza lasciare nessuno indietro.

Grandi le responsabilità anche per tutte quelle realtà legate alla formazione e all’associazionismo: il loro compito sarà, nell’immediato futuro più che mai, quello di contribuire al dialogo, allo scambio, all’educazione; ad incentivare l’inclusione ed il pensiero senza barriere, alimentato dalla curiosità e dal dubbio, ed in grado di aprire mente e cuore alle nostre migliori speranze. 

Quello che viviamo non è un mondo facile; ma solamente coltivando, uniti, il giardino di democrazia che è l’Europa potremo farcela. Per questo, appare fondamentale anche rinnovare l’appello a recarsi a votare,  l’8 e 9 giugno, per le elezioni europee. 

Perchè oggi, in fin dei conti, “A cosa serve l’Europa?”. Le Contemporanee lo hanno chiesto ai cittadini di oggi (e di domani).

CONTRIBUTOR

  • Le Contemporanee

    Le Contemporanee, il primo media civico in Italia dedicato alle donne e contro ogni discriminazione. I contributi contenuti nel media civico con autore "LeC", sono testi e contenuti a cura del nostro staff.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di LeContemporanee.it per rimanere sempre aggiornato sul nostro Media Civico