Un voto per il clima
scritto da
Un voto per il clima
Con la lettera aperta degli scienziati del clima alla politica italiana la comunità scientifica chiede che la lotta alla crisi climatica venga posta in cima all'agenda politica e offre il suo contributo per elaborare soluzioni e azioni concrete. 
In soli due giorni la petizione lanciata da Green&Blue ha raccolto più di 20.000 firme.
L’empowerment di Sanna Marin, premier finlandese
scritto da
L’empowerment di Sanna Marin, premier finlandese
Il secondo nome, Mirella, sa di italiano ma Sanna Marin è di Helsinki, capitale della Finlandia. E no, non è il paese di Babbo Natale, accezione peraltro patriarcale, ma una fucina di idee, di innovazione, tutta al femminile.
Legge Merlin: battaglia storica contro il diritto “naturale” dei maschi.
scritto da
Legge Merlin: battaglia storica contro il diritto “naturale” dei maschi.
L’abolizione delle case chiuse proposta e ottenuta dalla senatrice socialista Lina Merlin costituì una colossale, storica battaglia politica - la prima in Italia combattuta e vinta da una donna – contro un mondo maschile che utilizzò ogni argomento per silenziarla e conservare lo status quo.
+Europa: al via sabato scuola politica “Prime Donne”
scritto da
+Europa: al via sabato scuola politica "Prime Donne"
Al via da sabato 18 giugno la seconda edizione di “Prime Donne“, la scuola di +Europa per un altro genere di politica. Le lezioni si svolgeranno a Roma, all’Istituto Luigi Sturzo in via delle Coppelle 35, per tre sabati consecutivi.
Le Contemporanee organizzano una giornata formativa al laboratorio di parità della scuola di politica di +Europa
scritto da
Le Contemporanee organizzano una giornata formativa al laboratorio di parità della scuola di politica di +Europa
Un programma ampio e variegato che rappresenta la complessità e la vastità delle questioni di genere e le sue implicazioni nella politica, nella società e nel mondo.
La Francia, la Prima ministra e il patriarcato.
scritto da
La Francia, la Prima ministra e il patriarcato.
Il 12 e 19 giugno in Francia si terranno le prossime cruciali elezioni legislative: il numero delle donne candidate non è mai stato così importante, Macron ha da poco nominato Elisabeth Borne Prima ministra, eppure la politica resta il regno del patriarcato.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di LeContemporanee.it per rimanere sempre aggiornato sul nostro Media Civico