*
Contributor

Vittoria Loffi è studentessa universitaria e attivista femminista. È autrice del podcast “Tette in Su!” prodotto per Eretica Podcast e fra le coordinatrici della campagna nazionale “Libera di Abortire” per un libero accesso all’aborto in Italia. Contributor e presenza attivissima de Le Contemporanee.

i suoi
ultimi articoli

DZACCZC4CRIFHFASRJ2V7I2XRI

L’Iran ha le mani velate di sangue.

Decenni dopo la rivoluzione, le donne iraniane continuano a ribellarsi e a esprimere la propria libertà come possono - disposte a rischiare la propria vita. Ed è con questo stesso spirito che moltissime donne iraniane stanno protestando per la morte di Mahsa Amini.

DZACCZC4CRIFHFASRJ2V7I2XRI

L’Iran ha le mani velate di sangue.

Decenni dopo la rivoluzione, le donne iraniane continuano a ribellarsi e a esprimere la propria libertà come possono - disposte a rischiare la propria vita. Ed è con questo stesso spirito che moltissime donne iraniane stanno protestando per la morte di Mahsa Amini.

ye-jinghan-T5roX1jajzU-unsplash

Abolire il carcere femminile è possibile e opportuno

Il carcere femminile per numeri, costi e logica punitiva, non soddisfa alcun requisito di razionalità. Comprendere come può essere abolito può essere il primo passo per uscire dalla logica carcerocentrica e superare la necessità di altri reparti di detenzione.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di LeContemporanee.it per rimanere sempre aggiornato sul nostro Media Civico