*
Contributor

Veronica Noseda
Formatasi in scienze politiche e storia economica, vive a Parigi da più di 20 anni, dove lavora nel campo della salute pubblica e dell'aiuto allo sviluppo. Attiva in numerosi movimenti femministi e della difesa dei diritti LGBT, ha un particolare interesse per l'attivismo delle minoranze e la questione della loro rappresentazione nei media. Veronica collabora regolarmente come giornalista per la radio televisione svizzera italiana e Radio radicale.

i suoi
ultimi articoli

cover_noseda_qatar_2022

Qatar 2022: simboli che costano

A poche ore dalla finale Qatar 2022 Veronica Noseda torna a parlarci del divieto della FIFA di indossare la fascia arcobaleno, simbolo dei diritti LGBT.

cover_noseda_annie_ernaux_noi_tutte

Annie Ernaux premio Nobel per la Letteratura 2022

Annie Ernaux ha ricevuto il premio Nobel per la Letteratura 2022 «per il coraggio e l’acutezza clinica con cui scopre le radici, gli estraniamenti e i freni collettivi della memoria...

1660px-Le_Palais_Bourbon

La Francia, la Prima ministra e il patriarcato.

Il 12 e 19 giugno in Francia si terranno le prossime cruciali elezioni legislative: il numero delle donne candidate non è mai stato così importante, Macron ha da poco nominato Elisabeth Borne Prima ministra, eppure la politica resta il regno del patriarcato.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di LeContemporanee.it per rimanere sempre aggiornato sul nostro Media Civico