Istantanea

Metsola nuova Presidente del Pe

Nel suo discorso ricorda: “Questa casa conta, per donne, comunità Lgbtiq e discriminati

E’ stata eletta la nuova Presidente del Parlamento europeo, Roberta Metsola, maltese, appartenente al partito Popolare europeo.
La parlamentare maltese ha ottenuto 458 voti, battendo le candidate della Sinistra e dei Verdi.

E’ la più giovane presidente di sempre ed e’ la terza donna, dopo le francesi Simone Veil e Nicole Fontaine, a ricoprire questo incarico.

Su di lei ci sono state forti perplessita’ da parte di alcuni esponenti del Parlamento europeo e anche di molte attiviste femministe proprio per via di una sua posizione antiabortista piuttosto netta, in una Europa che sui diritti civili e quelli delle donne fatica molto a farsi rispettare, guardando anche a quanto accade in Polonia (abbiamo ospitato proprio sul nostro mediacivico la lettera del movimento italiano “Libera di abortire”, circa la candidatura di Metsola).

Proprio nella conferenza stampa successiva alla sua elezione, la neo Presidente Metsola ha ribadito, proprio su temi come l’interruzione volontaria di gravidanza, delle parole piuttosto chiare : “le mie posizioni saranno quelle del Parlamento Europeo e le promuoverò”.

Il ruolo di Presidente del Parlamento europeo, specie dopo una figura come quella di David Sassoli, appena scomparso, e’ un ruolo importante di mediazione e di garanzia dei diritti e dei regolamenti vincolanti su temi cruciali.

Su questo apriamo un credito di fiducia a Roberta Metsola, augurando alla Presidente buon lavoro.

E’ la terza carica al femminile in Europa. Una Europa che vede al comando tre donne (di destra) a capo delle principali istituzioni: Ursula Von der Leyen Presidente della Commissione europea, Christine Lagarde a capo della Banca Centrale Europea e Roberta Metsola oggi alla guida del Parlamento europeo.

Molto attesa, anche dalle parti delle Contemporanee, l’elezione dei vicepresidenti del Parlamento europeo. Tra questi l’elezione dell’eurodeputata dei democratici e socialisti Pina Picierno, che abbiamo apertamente sostenuto. La sua elezione e’ stata confermata poco fa: Pina Picierno e’ stata eletta Vice Presidente del Parlamento europeo, la seconda Vicepresidente con il piu’ alto numero di preferenze al Pe.

Intanto riportiamo il lancio di agenzia sulle prime parole pronunciate proprio da Roberta Metsola dopo la sua elezione, che ci paiono comunque importanti e non scontate, e che si concentrano molto su donne, comunita’ LGBTQ, diritti e un chiaro riferimento a un europeismo che esiste ormai forte e chiaro anche tra i popolari europei.

*Ue: Metsola, questa casa conta, per donne, comunità Lgbtiq e discriminatiUe: Metsola, questa casa conta, per donne, comunità Lgbtiq e discriminati Bruxelles, 18 gen. (LaPresse) –

“La nostra casa è importante. È importante per i nostri giudici sotto attacco, per i leader sanitari sotto attacco pressione; a ogni donna della nostra Unione che ancora lotta per i suoi diritti; ai vulnerabili; agli oppressi e agli abusati. È importante per coloro che sono costretti a fuggire da calamità naturali; per le famiglie delle persone uccise negli attacchi terroristici; per le nostre forze armate e per le forze dell’ordine in servizio ai sensi condizioni difficili; per chi cerca protezione; per i nostri agricoltori, le ong e gli imprenditori”. Così la neopresidente del Parlamento europeo, Roberta Metsola, parlando in italiano nel suo discorso di insediamento. La nostra casa “conta per le nostre comunità Lgbtiq; a coloro che sono ancora discriminati a causa della loro religione, colore della pelle o identità di genere; a tutti coloro che credono nella promessa dell’Europa. Quest’Aula è importante e quando le persone si rivolgono a noi per difendere i nostri valori, troveranno in noi un alleato”, ha aggiunto. EST NG01 faf/kat 181212 GEN 22

TAGS

CONTRIBUTOR

Le Contemporanee, il primo media civico in Italia dedicato alle donne e contro ogni discriminazione. I contributi contenuti nel media civico con autore "LeC", sono testi e contenuti a cura del nostro staff.

COMMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di LeContemporanee.it per rimanere sempre aggiornato sul nostro Media Civico